.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Uno vale uno?
post pubblicato in Diario, il 18 giugno 2013




L'idea della politica "orizzontale" mi stuzzica molto, è probabilmente ancora troppo d'avanguardia, ma credo tra qualche decennio guarderemo con sdegnata sufficienza questi anni di sfrenato verticisimo e autorefenzialità delle classi dirigenti. Certo, il concetto di "uno vale uno", per quanto possa sembrare una lapalissiana verità democratica, tende a perdere un po' di senso quando l'opinione del militante storico di partito viene messa sullo stesso livello dell'ultimo arrivato, tesserato magari da un capobastone per garantirsi la sua quota d'azioni in quelle S.p.a. che sono spesso diventati i partiti (almeno quelli dove non c'è direttamente un padre-padrone che comanda, senza troppi fastidi "democratici" o presunti tali).

In ogni caso, il Movimento Cinque Stelle, dove si spera che le truppe cammellate e le logiche azionarie non siano ancora arrivate, ha fatto dell'"ognuno vale uno" proprio uno dei suoi principali slogan, inserito nella retorica del "non-partito", del "non-statuto" eccetera ...

Uno slogan cui ho pensato molto, nel seguire distrattamente la vicenda, un po' penosa, della guerra tra bande all'interno del M5S (che bella novità, devo dire) e del clima un po' da purghe staliniste in cui Beppe Grillo ha deciso di far precipitare il suo movimento. Se ognuno vale uno, Beppe Grillo vale come uno qualunque dei suoi iscritti. O almeno così ha sempre detto di essere, vantandosi di essere solo un "megafono" del Movimento.

Ebbene, allora per quale motivo dovrebbero essere espulse dal M5S parlamentari che hanno avuto l'unico difetto di contestare il ruolo di "uno qualunque" degli iscritti? Secondo la stessa logica, non andrebbe espulso anche Beppe Grillo? Non ha forse anche lui criticato (così duramente) l'operato di "iscritti qualunque" del Movimento?

Francesco Zanfardino - www.discutendo.ilcannocchiale.it
Re-start
post pubblicato in Diario, il 17 giugno 2013




Riprendo a scrivere in questo blog, dopo quasi due anni di assenza. 

Ne sono cambiate di cose ... Il mio impegno politico è cresciuto considerevolmente, tra le altre cose da più di un anno sono onorato di essere il segretario cittadino dei Giovani Democratici ad Afragola (NA), ragazzi straordinari che, ne sono certo, cambieranno i destini della nostra comunità. A proposito, abbiamo appena terminato un'estenuante campagna elettorale dove abbiamo mandato a casa 5 anni di mal-amministrazione di centrodestra dell'ex-sindaco/senatore Vincenzo Nespoli, che anche i non-afragolesi conosceranno come quel senatore del PDL agli arresti domiciliari che tentò di farsi ricandidare alle ultime politiche insieme a Cosentino. Una campagna elettorale dove abbiamo partecipato con una nostra lista, di Giovani Democratici, e siamo anche entrati in consiglio comunale.

Nel frattempo sto proseguendo i miei studi in Medicina. Se poi aggiungete gli impegni sociali legati alla mia età, comprenderete come sia stato facile per me abbandonare un blog su cui ormai non scrivevo nemmeno più quotidianamente, cosa che già mi frustava molto per chi si ricorda questo blog "agli inizi".

Ma ora ho l'esigenza di tornare a scrivere, di provare a mettere nero su bianco le mie opinioni sui fatti che mi circondano e provare a condividerle con persone di realtà lontane (fisicamente, e non solo) dalla mia, in una maniera più ordinata dei social-network. Opinioni che credo siano pure in parte cambiate rispetto ai post di qualche anno fa ... si cresce, d'altronde.

Insomma ... bentornato Blog. Vediamo un po' se stavolta si riesce a convivere di più e più stabilmente ;)
Sfoglia agosto        luglio
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca