Blog: http://discutendo.ilcannocchiale.it

Sicurezza stradale e limiti incoerenti

                                               

Gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte in Italia: solo nel 2006 sono stati 5.669 i morti sulle strade italiane. Tuttavia il problema non è avvertito con la giusta attenzione dall'opinione pubblica (che anzi tende a preoccuparsi di più per il trasporto aereo, che nel 2007 ha causato solo 692 morti. Ma non in Italia, in tutto il mondo!).

Questo fa sì che le limitazioni siano viste dai conducenti in maniera negativa, quasi come dei supplizi inutili e spesso anche ridicoli. E fa sì che evidenti incoerenze passino inosservate. Una su tutte: se il limite massimo di velocità è 130 km/h (autostrada), perchè le autovetture possono andare ben oltre i 200 km/h? Sì, è vero, in altre parti del mondo (rare eccezioni) si può arrivare anche a 160 km/h, ma il discorso non cambia. D'altronde, basterebbe una piccola modifica alle autovetture, ovvero rendere obbligatorio un limitatore di velocità, possibilmente non alterabile (come avviene per i motorini ... ) e comunque con il carcere per chi lo modifica.

Non risolverebbe tutti i problemi, però avrebbe certo più effetto di certi provvedimenti-spot che ogni tanto vengono dati in pasto all'opinione pubblica negli episodi più eclatanti. E poi si eliminerebbe un pò di incoerenza.

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 13/10/2008 alle 20.46 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web